Ancora sul corpo

l’amore materno non è assoluto, totale, incondizionato.
l’amore materno è viscerale. ma sono viscerali anche la stanchezza, la rabbia, l’istinto di sopravvivenza.
l’amore materno ha dei buchi neri

elastigirl                                

Claudia Mancina argomenta, risponde, si rivolge, ma anche semina e irriga, nel senso di penetrare il terreno per spargere semi e di sciacquare, ripulire i noduli essenziali della questione. Che è l’aborto, ancora. Perchè il nostro, F. ha certamente segnato il suo goal, rendere di nuovo l’interruzione di gravidanza una questione culturale, una res publica e non più cosa di pubblica indifferenza. E allora nonostante le altissime grida delle arpie, si scrive, si prende posizione, si racconta del proprio angolo di vita.
In DeA, donne e altri, si trovano di questi ragionamenti capaci di fare affiorare i nuclei problematici, ma anche di affermare, di proporre risposte. Perchè non è sospendendo il giudizio e riconoscendo le ragioni di tutti che ci si mette con la coscienza a posto. E allora ho trovato C. Mancina decisa e leale, Bia Sarasini affabulatrice, divertente, croccante, Eugenia Roccella, Ritanna Armeni. Un forum in piena regola di interventi meditati e personali, insieme al testo della 194 e ad una lettera alle donne di Giovanni Paolo II: "…
Grazie a te, donna-figlia e
donna-sorella,
che porti nel nucleo familiare e poi nel complesso della vita
sociale le ricchezze della tua sensibilità, della tua intuizione, della tua
generosità e della tua costanza…"

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s