giornalisti 1

Dal Corriere della Sera:

Pakistan, spose «ribelli» sepolte vive

Giusto per chiedere… Che ne pensate di questo modo di scrivere?

Advertisements

One thought on “giornalisti 1

  1. «legittime tradizioni secolari del Paese», le ha chiamate un senatore.
    non riesco ad esprimermi chiaramente in merito, perché la reazione non può che essere impulsiva: è talmente ovvio che episodi così non dovrebbero accadere!
     
    quello che mi fa pensare e mi rattrista è che la storia delle cinque donne uccise senza ragione, è solo una delle tante che nessuno ci racconta, che domani ce ne scorderemo e che, anche se così non fosse, l’indignazione non varrebbe a nulla; non valgono i cortei, non vale il passaparola.
     
    qualcuno più di noi avrebbe il potere di fare qualcosa, a livello diplomatico innanzi tutto.
    invece di occuparsi della guerra tra google e chrone, perché non prendere posizione ufficilamente? capi di governo e papa, intendo.
    c’è troppa gente al mondo che andrebbe aiutata. cancellare il debito ai paesi poveri, favorire gli scambi culturali tra le popolazioni… ci pensi che in africa i bimbi "fortunati" che riescono a comprare qualche farmaco, per economizzare devono prendere quelli scaduti da 2 anni perché costano meno? 
     
    ci sono cose dell’italia di oggi, alle quali siamo abituati, che a qualcuno altro (magari i nostri nipoti tra 70 anni, magari noi stessi dopo un esame critico delle prime pagine dei giornali) sembreranno obsolete ed incomprensibili (vedi i pregiudicati nelle liste elettorali, , i troppi evitabili incidenti sulle strade e sul lavoro- esonerati dai lavori terminali che si trovano a fare lavori terminali e muoiono sotto un treno che non doveva passare-, il chiasso attorno alla povera povera tronista della de filippi disgraziatamente colpita da un’embolia polmonare…. dopo un superfluo intervento di liposuzione!! – è un rischio calcolato l’embolia, pure per le vecchine con l’osteoporosi che si fratturano il femore e sotto i ferri ci finiscono per forza-… troppe assurdità per elencarle tutte.  
     
    sai cosa mi dispiace più di tutte? la rassegnazione di chi per forza deve cercarsi una raccomandazione per avere una chance in un concorso pubblico come di chi riesce a guardare sua figlia sepolta viva senza avere mezzi per evitare che accada.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s