un’anima nera

Ne abbiamo parlato insieme una volta, un sabato sera che eri venuto a prendermi per uscire,
"io ho un problema con il blog, sto sempre a chiedermi se quello che vorrei scrivere lo posso scrivere oppure no. perchè quanti studenti italiani di computer science vuoi che e ci siano a ucsd e uno che vorrebbe assumerti qual’è la prima cosa che fa? ti cerca su google, no? e allora io avrei bisogno di tantissimi blog, ciascuno con un livello diverso di riservatezza. e alla fine forse non esisterebbe neppure una persona a cui permetterei di leggere tutto."

Ma io fino ad ora non avevo mai avvertito il problema, … non perchè non abbia anche io le mie gemelle oscure, ma perchè ci sono talmente tante cose che non dico e che ho appena iniziato a raccontare che prima di arrivare a quelle hardcore… !

E mi chiedo se ci nasconde di più quello che diciamo di noi o quello che taciamo. La veemenza di certe affermazioni o la leggerezza con cui veliamo altre.

Quello che ti volevo dire è che oggi ho letto una recensione di un libro e mi è piaciuta tanto però no, non la posto qui perchè è un’illusione, un’illusione ed un inganno la libertà della rete, la sua anonimità, e scarsa è la consapevolezza che ne abbiamo.

Allora ciao e buon risveglio, dall’altra parte del mondo.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s