Monika Rinck, parco

Nel fondo dell’inverno, in questa giornata ancora fredda,
d’un tratto il caldo profumo di un pomeriggio d’estate,
il suo vapore cittadino che conduce altrove,
nella sera carezzevole, promessa di sogni:

parco

la luce bianca nelle strade
affastella la città e nel parco
sulle vie dove si brucia l’estate
stanno vele di fumo.
dapprima, o caro, sacrifichiamo la tua
castità e la parola riceviamo come ricompensa

sfiniti e sciolti giacciono i corpi
all’ombra del discorso

Monika Rinck
Traduzione di Gio Batta Bucciol

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s