pensieri irriverenti… ovvero un post per ingegneri

“254          Insieme e parti Dio non dispone delle parti in vista di un insieme. Non ne ha bisogno. Quando vuole un insieme, egli pone l’insieme. Ma ponendolo, pone necessariamente anche le parti. Ma egli vuole anche le parti, ogni parte in se stessa, e nella stessa misura dell’insieme. Miracolo della composizione su molteplici piani. Miracolo imitato nell’arte suprema. Mistero senza fondo. Questa imitazione costituisce l’arte.

Ma è normale che leggendo Simone Weil io pensi all’equilibrio di un sistema di corpi? al fatto che debba sussistere globalmente, tra forze e reazioni esterne, e localmente, in ogni asta, in ogni nodo, in ogni punto, tra sollecitazioni ed azioni?

sinceramente non credo…

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s