la grammatica che favorisce

“Un Tizio salì in cima al Colosseo e gridò: ­– Mi butto? – Non è regolare, – gli fecero osservare i passanti. – Lei doveva metterci il punto esclamativo, non il punto interrogativo. Torni a casa e studi la grammatica.

Qualche volta un errore di grammatica può salvare una vita.”

Gianni Rodari, Favole Minime (ma lo leggo in Prontuario della punteggiatura di Bice Mortara Garavelli)

Ecco, io avrei potuto essere uno di qui passanti. Io quando leggo il giornale. Quando leggo un avviso. Quando leggo l’etichetta dei prodotti. Noto prima le parole e l’aspetto visuale del testo, e poi il resto.

Un esempio in positivo, su un prodotto Euphidra:

“Versare il prodotto direttamente sulla pelle e favorire la schiuma con movimenti circolari della mano”.

Ma quanto mi è piaciuto quel favorire, sotto l’acqua della doccia?

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s